Home Page

Indice Rassegna Stampa

 

IL GOLFO - 07 Dicembre 2003


L'interessante appuntamento è stato organizzato dall'Associazione Culturale Galaxia
XXIX edizione della Festa della Bufala

L' Associazione Culturale Galaxia; presieduta da Nicola Pietrafesa, da circa quattro anni ha intrapreso una serie di iniziative volte e sviluppare la filiera bufalina nel contesto artistico, storico, culturale, sociale del nostro territorio per far crescere una mentalità sociale ed imprenditoriale volta ad un armonico sviluppo della provincia dì Salerno in termini di qualità dell' offerta territoriale integrata.
La "Festa della Bufala" rientra nel novero di tale programmazione ed è diventata un importante momento di riflessione e confronto sulle dinamiche socio-economiche e culturali del comparto bufalino grazie alla presenza di autorevoli esponenti del mondo imprenditoriale, accademico e politico.
Sabato 29 novembre presso la Taverna dei Re In Paestum II collega Peppe lannicelli ha condotto un interessante talk-show che ha visto la partecipazione di: Amedeo Postiglione, Direttore Fondazione Corte Intemazionale dell' Ambiente; Gerardo Bianco, Presidente Associazione Nazionale interessi Mezzogiorno d' Italia; Antonio Moccaldi, Presidente istituto Prevenzione e Sicurezza del Lavoro; Luigi Morena, Presidente Ordine Veterinari; Gerardo Giordano, Assessore Sviluppo e Programmazlone Provincia di Salerno; Francesco Bottone, Assessore Provinciale; Maurizio Cappelli, Presidente Consorzio Talenti; Gennaro Colangelo Docente Storia dei Teatro Università Lumsa di Roma.
Si è sviluppata una riflessione sugli aspetti salienti dell' Impegno di Galaxia che vede quale parola d' ordine la qualità con attenzione al prodotto oltre all' Impegno sul territorio. Dunque ambiente e qualità che vanno intesi In senso totale partendo da un ambiente sano. Per l' Assessore Giordano, che si occupa di programmazione dell' economia, la Provincia di Salerno sta facendo tento per il territorio realizzando un rapporto tra il mondo dell' economia ed il culturale.La filiera bufalina si deve sviluppare per un corretto livello di qualità nel settore che si dovrà accompagnare ai Patti Territoriali ed alle organizzazioni del territorio.
Ma come si riconosce la buona mozzarella? Con iI disciplinare di produzione della denominazione di origine protetta (decreto 18 settembre 2003' emanato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali) è riconosciuta la denominazione mozzarella di bufala campana alle province dl Benevento, di Napoli e all' Intero territorio di Caserta e di Salerno.
"Galaxia - ha concluso Il Presidente Nicola Pietrafesa - propone per il 2004 un vasto programma di Iniziative e per la XXX edizione vede tra le novità una delegazione ospite In Giappone per seguire i prodotti in trasferta".
A conclusione della festa tutti a tavola con dadini di caciocavallo, ricottine dl bufala, bresaola di bufala, lasagna bianca, involtini di carne al ragù (rigorosamente di bufala) e poi cassata nella versione salernitana usando ricotta di bufala, poca, glassa e niente frutta candita.
Per lnformazlonl sul programmi culturali di Galaxla si può visitare il sito www,galaxiavialattea.it

Vera De Luca




Home Page Galaxiavialattea.it